8 milioni di views per i video di Next su Agi a marzo

Grazie ai video di Next l’Agenzia Italia arriva così nelle posizioni più alte del ranking social tra le testate giornalistiche

airbag cover 16_9fb

Ingegno, futuro, competenza. In questi mesi nella scelta di cosa raccontare nelle nostre storie video in 60 secondi per Agi abbiamo puntato tanto su questo, provando a raccontare nuovi progetti nel campo medico, in quello del risparmio energetico. E poi il grande filone delle idee innovative a tutela dell’ambiente e per sostenere chi è più in difficoltà come il kit per proteggere i senzatetto dal gelo, una bella iniziativa avviata grazie a un crowdfunding locale a Palermo e all’aiuto di tantissimi negozianti. 

Proprio questo video è uno di quelli di Agi più visti negli ultimi mesi, altri hanno superato le 3 milioni di visualizzazioni su Facebook diventando tra i più visti in Italia sui social media nel 2019.

E poi le storie di italiani meno “famosi” il cui talento e l’impegno è premiato da grandi successi, sia negli affari che nella scienza. Storie piccole e grandi che raccontano un mondo a più sfumature rispetto a quello che emerge solo guardando i grandi avvenimenti.  Poi raccontiamo anche quelli, con le nostre video-schede per spiegare i grandi fatti come la Brexit, le migrazioni, le crisi ambientali.

Questo lavoro alla fine ci ha premiato. Su Facebook negli ultimi mesi i nostri video realizzati per Agi hanno scalato la classifica di quelli più visti sui social network facendo concorrenza a corazzate dell’informazione italiana da milioni di follower. 

Su Facebook Agi ha toccato  7,6 milioni di visualizzazioni video solo nel mese di febbraio, di fatto quanto ottengono colossi dell’informazione come il Corriere della Sera su Facebook che però possono contare su un pubblico di follower 10 volte superiore. Si tratta al 100% di traffico organico ottenuto senza alcuna sponsorizzazione della pagina ma solo con una strategia sviluppata ad hoc per la testata e grazie al lavoro su testi ed immagini.

video social next new media

 

Comments

Be the first to post a comment.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*