Web Serie

Next New Media progetta e realizza Web Serie giornalistiche come “TuNonSaiChiSonoIo” e quella dedicata allo Ius Soli.

In occasione della Giornata Mondiale dei Rifugiati 2016, Next New Media ha lanciato la Web Serie giornalistica “TuNonSaiChiSonoIo”. Il progetto è nato dalla volontà di raccontare il tema delle migrazioni oltre i numeri e la cronaca per far conoscere le storie delle persone che migrano.

Ogni settimana per circa 3 mesi sul sito www.agi.it e sui canali Social di Next New Media e dell’Agenzia Italia sono stati pubblicate le puntate della Web Serie.

Le interviste sono state realizzate anche grazie al supporto della Croce Rossa Italiana e di associazioni – come la Comunità di S.Egidio - che da anni si impegnano nel supportare chi lascia il proprio Paese per costruirsi una vita altrove.

Anche in questo caso, i video della Web Serie sono stati messi a disposizione di associazioni, istituzioni e altri mezzi d’informazione secondo i criteri Creative Commons 3.0 perché possano contribuire nel modo più ampio possibile al dibattito sulle migrazioni.

Pensiamo che il Web possa essere un luogo costruttivo e che lo sia tanto più se lavori e progetti restano a disposizione della cittadinanza e delle stampa, se possono così essere diffusi facilmente contribuendo a sostenere una riflessione aperta sui temi di interesse comune.

MARK, STILISTA IN FUGA DALLA NIGERIA

Next ha ideato e poi realizzato una mini serie video dedicata al disegno di legge sul cosiddetto “Ius Soli” per cercare di spiegare il ddl e raccontare chi sono questi giovani italiani a cui manca la cittadinanza italiana.

Oltre alle puntate dedicate alle storie di giovani nati in Italia da genitori stranieri o arrivati qui da piccoli, la Web Serie è composta anche da due puntate speciali. Una in Motion Graphic con la spiegazione della legge in discussione e una in cui la promotrice del testo chiarisce alcune fake news circolate intorno al ddl partendo proprio da alcuni commenti postati su Facebook in merito alla proposta di legge.

COVER_SITO_MIGRANTI

 

 

Comments

Be the first to post a comment.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*